bisootti

Omini biscotti per Natale

martedì, dicembre 20, 2011

Care cipriaretroiste, perdonate la lunga assenza, spero di farmi un po’ perdonare facendovi immergere nell’atmosfera prenatalizia della mia cucina. Domenica scorsa, in onore di una cena da una cara amica, ho sperimentato lo stampino a forma di gingerbread. Il risultato non è certo d’alta pasticceria ma mi sono divertita molto a farli! Non amando il marzapane ho utilizzato una ricetta classica di frollini, una volta sfornati li ho lasciati raffreddare, poi gli ho glassati e decorati con del cioccolato fondente sciolto a bagnomaria e delle palline argentate di zucchero.



Ecco qui i miei omini-biscotti!



Frollini

Ingredienti:

♥ 250 g di farina 00

♥ 150 g burro

♥ 100 g di zucchero

♥ 2 uova

♥ zucchero a velo (io l’ho utilizzato per la glassa assieme ad un albume e qualche goccia di limone)

♥ sale

Procedimento:

In una terrina unite i tuorli delle uova con lo zucchero e il burro, lasciato precedente ammorbidire a temperatura ambiente. Mescolate con cura con una spatola di legno. Quando il composto sarà ben cremoso aggiungete a poco a poco la farina setacciata e un pizzico di sale. Riversate ora l’impasto sul piano da lavoro, infarinatelo e manipolatelo velocemente, quindi stendetelo in uno strato alto circa 1 cm e ritagliate con gli stampini che preferite. Fate cuocere a circa 150-160 ° per venti minuti su una piastra ricoperta da carta da forno. Sfornate i frollini, lasciateli raffreddare e poi glassateli e decorateli a piacere.

State facendo dei bei dolcetti di Natale?

Un abbraccio grande a tutte!

You Might Also Like

10 commenti

  1. Grazie a queste dolcissime immagini ti sei fatta ampiamente perdonare per l'assenza. La glassa così candida da proprio l'idea del ghiaccio dei pupazzi di neve. Bravissima!
    Grazie della ricetta, spero di trovare al più presto uno stampino per fare anche io delle delizie simili.
    Un abbraccio.
    G.

    RispondiElimina
  2. Stupendi!!!
    Il gingerbread però non è marzapane, è pan di zenzero (marzapane in inglese si dice semplicemente marzipan)!
    Buone feste!!

    RispondiElimina
  3. Ma che belli e sorridenti questi biscottini!!! :) Saranno certamente anche squisiti!
    Per quanto mi riguarda, sto specializzandomi con i muffin alla ricotta, naturalmente la ricetta è tua! ;)
    A proposito di cose buone, stasera ho provato per la prima volta la tisana yogi ai semi di cacao: ottima e sfiziosa, sembra di bere cioccolata calda!
    Sulla confezione c'è scritto che piace molto ai bambini, non hanno tenuto conto anche degli "adulti" con la sindrome di Peter Pan!

    RispondiElimina
  4. Cara Martina,

    sono splendidi i tuoi omini! E comunque tanto di cappello per everci provato! Io quest'anno non ho fatto nulla, ozio totale: nè albero, nè biscotti :) Ma l'anno prossimo....
    AUGURONI!

    RispondiElimina
  5. Deliziosi! Per par condicio ci fai anche le donnine?

    RispondiElimina
  6. Ma Annita, la povera Martina in questi giorni sarà certamente oberata d'incombenze e tu infierisci con ulteriore lavoro! :)
    Comunque, mi associo alla tua mozione e, oltre alla donnina, credo non starebbe male anche un bimbetto, magari con un cagnolino che completi il gruppo! :)
    Felice Yule a tutte! :)

    RispondiElimina
  7. ciao martina, ma che belli questi gingerbread, grazie x aver condiviso con noi la tua ricetta! :) spero di vederti presto in un'altra occasione come quella di Torino!
    ... e Buon Natale! :)
    The Girl with the Suitcase

    RispondiElimina
  8. Buongiorno e felice Yule a tutte voi!

    * LaSempy, quest'anno ne ho visti parecchi di questi stampini, vedrai che lo troverai presto anche tu ;)

    *Piperpenny, grazie! Hai ragione, il gingerbread è letteralmente "pan di zenzero" ma l'omino si trova frequentemente anche di marzapane ed il termine gingerbread designa spesso la forma dell'omino. Le patite del country definiscono "i ginger" persino le sagome di legno a forma di omino. :)

    *Lia bambina, ho sentito sempre parlar bene della tisana Yogi al cacao ma non l'ho mai provata, presto la testerò :) Per i muffins alla ricotta ti consiglio anche di sminuzzare un po' di cioccolato fondente da aggiungere all'impasto.. così son proprio deliziosi! ;)
    ps. messaggio della tisana Yogi di stamane: “Words are the fragrance of the heart”.

    * Arianna, il bello delle feste è che ci si può finalmente riposare! Hai fatto bene a non riempirti d'affanni! Buon Natale anche a te!

    *Annita, si chiamano “omini” ma dopotutto sono androgini.. siamo donne coi pantaloni, no? ;)

    * Lia, la famiglia di gingerbread non sarebbe male! ;)

    *TheGirlWithSuitcase, grazie! Speriamo di avere altre belle occasioni per incontrarci! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Cara Marty e tutte voi amiche cipriarétroiste! Levo auspici per tutte di prosperità e fortuna con l'antico rito del wassailing (brindisi e cori natalizi andando in visita al vicinato per gli auguri) sulle note di Glouchestershire wassail di Loreena McKennitt:
    Wassail, wassail, all over the town
    Our toast it is white and our ale it is brown
    Our bowl it is made of the white maple tree
    With the wassailing bowl we'll drink to thee

    RispondiElimina
  10. Grazie di cuore cara Annita! Ma tu sei intonata? ;) In caso la risposta fosse negativa, sarebbe un canto ancor più lieto e divertente! Personalmente non riesco a tenere dietro alla Mc Kennit, ma quando intono Enja, anche i cani iniziano a guaire! :) Qui ci vuole l'ugola felice di Martina che so avere un trascorso da cantante metal-lirica... Martina, era forse un gruppo sulla falsa riga dei Therion?

    RispondiElimina