Alsazia

Natale e dintorni - Turckheim

lunedì, gennaio 02, 2012

Quando viaggio, oltre alla città mete principali, amo soffermarmi in cittadine non considerate dalle guide turistiche. Amo perdermi od andare ad intuito, più piccolo è il paese e più tesori probabilmente ci saranno da scoprire. Quando ho scelto di alloggiare nelle vicinanze di Colmar sono rimasta colpita da Turckheim: sarà per l'assonanza col grande Durkheim, sarà perchè il nome dell'hotel, L'hotel Deux Clefs, m'ispirava proprio tanto (e sarà perchè ho prenotato due ore prima di partire e dopotutto non c'era tutta questa scelta, ma la disorganizzazione talvolta porta fortuna! :). Ad ogni modo mi sono innamorata di questo posto e me ne starei giornate intere nelle poltroncine di quel favoloso antico hotel, a leggere vicino al pianoforte, a fotografare le facce buffe del carlino che s'aggirava per le stanze, a giocare al “solitario della bastiglia”, a sorseggiare cioccolata calda in quelle atmosfere da sogno. Oggi per inaugurare l'anno nuovo, care le mie cipriaretroiste, vi porto con me nell'ennesimo paese di fiaba. Dopo l'Epifania (promesso!) si ritorna a parlare di Bon Ton, Stile, fiori.. et cetera et cetera!

Auguri per un anno meraviglioso!











Sono di pietre meravigliose le palline del solitario della bastiglia.. ho giocato con una lentezza disarmante perchè mi soffermavo ad ammirarle per bene contro luce ogni volta che le prendevo in mano :)


Il simpaticissimo oste
In questa stanzetta quanto fette di delizioso Kugelhopf mi sono mangiata!



Gingerbread, bastoncini di zucchero e caramelle decorano case, locali e negozi.

Una passeggiata al forno per sentire il profumo del pane
e godere con gli occhi di meravigliosi piccoli oggetti: una stella bianca infiochettata, pigne del bosco, piccole alzatine di cristallo, una lanterna fatta con la rete da conigliera.

Qui è consuetudine, come a Colmar, decorare le case con orsi di peluche. Ne troverete davvero tantissimi!

Un meraviglioso esempio di fiducia nel prossimo: tutte le decorazioni sono a portata d'uomo, ma nessuno di sognerebbe di portarle via (provate a fare una cosa del genere in Italia..)
* Hotel Les Deux Clefs- 3, rue du Conseil, 68230 Turckheim- Alsace

You Might Also Like

7 commenti

  1. Un paesino davvero grazioso!
    Prendo nota, non lo conoscevo!
    Grazie ;)
    Buon anno!
    Tiziana

    RispondiElimina
  2. Cara Martina,
    credo proprio tu abbia colto appieno l'estro creativo di questi luoghi dove mani sapienti, da materiali spesso semplici e magari di recupero, sanno ricavare eleganti e singolari atmosfere fiabesche... Anche se gli orsetti "appesi" mi fanno pensare a certe installazioni di Maurizio Cattelan ;)

    RispondiElimina
  3. beh il tuo blog così innamorato dello spazio che vede intorno a sè secondo me è proprio bello... per altro le tue fotografie mi hanno messo voglia di visitare questo posto a me sconosciuto e fiabesco

    RispondiElimina
  4. Ah ah ah Cattelan! Anche io farei una installazione concettuale, non vi dico chi-cosa ci appenderei! Ma tornando al tema, Marti hai il fiuto per la bellezza sottile e understated... se anche nel nostro paese riuscissimo a valorizzare la sottile bellezza dei nostri luoghi, ovunque sul territorio, non solo sulle eminenze culturali (e nemmeno in quelle, pare...)

    RispondiElimina
  5. che meraviglia di immagini!!

    ti auguro un 2012 frivolo e glitterato: alla facciaccia dei Maya e della Crisi!

    http://nonsidicepiacere.blospot.com

    RispondiElimina
  6. Marti,
    che belle immagini... Mi riportano alla mente il viaggio in Alsazia di qualche anno fa! :)
    Ps. Sei stata davvero fortunata nella scelta dell' Hotel ;)

    RispondiElimina
  7. Buongiorno! Scioccamente ero convinta d'aver risposto ai commenti di questo post ed invece devo solo averlo pensato.. che sbadata :)
    * Tiziana, hai visto che carino questo paesello? Se ti capita d'essere in zona ti consiglio un giretto :)

    * Lia, i francesi hanno una marcia in più sulle decorazioni, ma concordo con te, l'abitudine dell'orso-mania l'ho trovata simpatica ma anche un po' kitch :)

    * Patalice, grazie di cuore!

    *Annita, ahimè, in Italia siamo maestri nella non-valorizzazione.. a parte le città più grandi bisogna essere bravi esploratori per scoprire certe cittadine dimenticate..

    * NonSiDicePiacere, grazie mille per gli auguri! :)

    * MarinaD, sì, considerando che ho prenotato a naso e all'ultimo in internet mi è andata bene, anche se i letti erano un po' piccini! :)

    RispondiElimina