diva

La divina Valentina Cortese

giovedì, aprile 05, 2012

A guardarla la s’immaginerebbe nata in un palazzo aristocratico, tra velluti e sete, ed invece la superba Valentina Cortese cresce nelle povere campagne lombarde; ma l’eleganza innata e l’estro si manifestano già nell’infanzia: a sei anni sa già di voler fare l’attrice e sin da giovane frequenta la scuola di recitazione della Scalera Film. Dopo il debutto con “L’orizzonte dipinto” di Guido Savini del 1941 diviene una delle attrici più popolari del periodo fascista.

Ha lavorato, tra i tanti, con Fellini, Zeffirelli, Truffaut. Ad Hollywood conosce James Stewart, Gregory Peck, Charlie Chaplin, Greta Garbo, Marylin Monroe.

Una vita straordinaria che racconta in un’autobiografia che uscirà il 10 aprile: “ Quanti sono i domani passati”; di cui ha dato qualche anticipazione durante la sua intervista nel programma “Che tempo che fa” di Fabio Fazio (visibile anche su you tube). L’ho trovata splendida, nei suoi 89 anni, con la pelle candida, immersa in un gioco di sete color primavera, eccentrica, unica. Il fascino è senza subbio quello della diva di un tempo, tra abiti sontuosi e gioielli esuberanti.

Ed il foulard che la contraddistingue? Non è snobismo ma un omaggio alle contadine che l’hanno allevata: “è un omaggio a loro. Nelle nostre campagne lombarde le contadine che si alzano al mattino alle 5 per lavorare i campi si mettono un foulard che tirano giù giù giù giù sopra gli occhi, così per nascondersi un po’ dal sole o per asciugarsi dal sudore.. non lo so.. oppure per non pensare cattivi pensieri.. E allora,io ricordando loro lo porto, è un omaggio a loro; è come se fosse una carezza, davvero…una loro carezza”.

{photo}

{photo}

{photo}

{photo}

{photo}

{photo}

You Might Also Like

12 commenti

  1. Bellissimo post e bellissima donna.
    Buona Pasqua cara Martina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti cari auguri anche a te Arianna!

      Elimina
  2. Davvero notevole...donne cosìsi contano sul pugno!!!non mi resta che augurarti un lieto e buonissimo week end festivo,bacioni,Marika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione Marika, ormai le donne di questo stampo si sono quasi estinte, tanto che l'articolo che Repubblica le ha dedicato recentemente era intitolato "L'ultima diva".
      Felici feste anche a te!

      Elimina
  3. Ciao, mi chiamo Cristina e devo proprio farti i miei complimenti per i tuoi bellissimi post, fatti di scelte mai banali. La tua intelligenza non è mai saccenza e il tuo stile non è mai frivolo, ma leggero come un farfalla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cristina grazie di cuore, sei troppo generosa, mi riempi davvero d'orgoglio ;) Sei la Cristina che mi scrisse poco tempo fa per mail? Se sì mi scuso per non averti risposto ma la mail tornava indietro, magari controlla che la casella non sia piena. un abbraccio!

      Elimina
  4. Ciao Martina! Valentina Cortese e una donna Magnifica bellissima dentro e fuori!!! L ho vista nella trasmissione che tempo fa di Fazio.... E mi sono commosso!!! E sai che Furga ha realizzato una bambola che le somiglia tantissimo... CHe si chiama Valentina!!!Buona Pasqua Martina!!! Da Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che animo sensibile Francesco, anch'io l'ho trovata straordinaria, impossibile cambiare canale! ;) Ora vado a cercare nel blog di Furga la bambola-Valentina!
      Felice Pasqua anche a te!

      Elimina
  5. Seta, seta, seta ed ancora seta! Ecco la sinestesia che mi pervade ammirando queste immagini da sogno. Sarà che ieri ho trovato una camicia in seta a cui non ho saputo dire di no, anche perché è stata confezionata in quel di Carpi (ho pensato a te)... Ed ho pensato a te anche perché non è nera, ma di un luminoso e festoso champagne! ;)
    Martina, la mia dichiarata ambizione è di arrivare ad 89 anni esattamente come questa Signora, anche se raggiungere i suoi livelli di somma eleganza, semplicità ed umiltà è cosa davvero impegnativa... Intanto, inizio a portarmi avanti con i lavori acquistando la sua autobiografia! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lia di seta vestita, credo che con la nuova radiosa camicetta champagne e la tua vasta cultura tu stia già costruendo una rosea e luminosa senilità! :) Domani anch'io andrò in spedizione in libreria per leggere il racconto della sua vita, da alcuni aneddoti che ho avuto occasione di ascoltare sembra anche spiritosa! (prepararsi ad un Cary Grant che si dedica al piccolo punto! ;)

      Elimina
  6. Che classe... Trovo molta ispirazione nel leggere le biografie di grandi donne come lei!
    Buona Pasqua!
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eadem cara Mari! Anch'io trovo molta ispirazione da racconti e vecchie fotografie ;)

      Elimina