bicicletta

Vacanze pasquali

lunedì, aprile 09, 2012

Tinte pastello, coniglietti, pulcini, uova di cioccolato.. le vacanze pasquali richiamano ad atmosfere dolci e rilassanti. Come staranno trascorrendo le feste le mie cipriaretroiste?

Io ho fatto qualche giro di perlustrazione negozi con un’amica, mi sono immersa nei miei amati libri,


ho fatto un lungo e rinvigorente giro in bicicletta in campagna

e sono stata un po’ in famiglia.


Eh sì, nonostante il detto dica “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi” la tradizione italica ci porta sempre a pranzi-cene col parentame; poco male, ieri, per Pasqua, la mia ottuagenaria nonna Marta, vestita a festa con la collana di perle, è arrivata con un involucro che profumava di zucchero a velo: mi ha fatto la mitica torta sabbiosa, la mia preferita di quando ero bambina. Che delizia!

Vi auguro un dolcissimo ultimo giorno di festa ed aspetto i vostri racconti!

Credits: 1- 2- 3-4-5


You Might Also Like

8 commenti

  1. Un bel post Marti!
    Buona Pasqua in ritardo e avevo combinato un pasticcio, per errore ti avevo eliminata dai miei blog preferiti e non ricevevo piu´le notifiche!!
    Ti ho riaggiunta immediatamente, un abbraccio grande, Titti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri in ritardo anche a te! Talvolta Blogspot fa pasticci! ;)

      Elimina
  2. Cara Martina, ieri pomeriggio ho fatto una meravigliosa passeggiata di 15 chilometri verso una delle mie mete preferite (ricordi i "luoghi del cuore"? Questo è un po' l'equivalente della tua Castelvetro): un piccolo bar-ristorante immerso nella natura da cui si gode un panorama mozzafiato. La cosa che più mi inorgoglisce è che pur non essendo allenata, oggi non avevo il minimo dolorino ai muscoli! Sarà certamente merito di quello che io chiamo "effetto-entusiasmo", infatti avevo un bisogno enorme, fisico e mentale, di immergermi nel verde, attraversare boschi, percorrere stradine di campagna che costeggiano campi con tanto di paciose mucche al pascolo... E poi, una volta lassù, il premio d'un ricco spuntino a base di specialità locali, gustate all'aperto, mentre sopra le nostre teste volteggiavano due gheppi! Sono rinata e non vedo l'ora di tornare!
    Meravigliosa nonna Marta con la sua torta sabbiosa... Non l'ho mai assaggiata, ma dev'essere squisita... Mmm... Non è che prima o poi ci posti la ricetta? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che meraviglia di gita la tua cara Lia! La ricetta della sabbiosa per ora è gelosamente custodita nel ricettario di mia zia, ma si sa mai in futuro... ;) Il web comunque ho visto che propone molte ricette tra loro simili quindi si potrebbe tentare.. ma, attenzione, sembra semplice come una banale torta paradiso ma non lo è.. il procedimento richiede parecchio tempo (e possibilmente un aiutante) e non sempre viene. E' una torta dispettosa! ;)

      Elimina
  3. Cara Martina,
    anche per me è stata una Pasqua in famiglia, tranquilla.
    Ho approfittato per guardare qualche film e leggere.
    Il mio pranzo pasquale è stato rigorosamente vegetariano e BIO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che brava Arianna! Ogni anni soffro terribilmente all'idea dei pranzi pasquali con l'agnellino ;( VIva il pranzo pasquale vegetariano! ;)

      Elimina
  4. Cara Marti, ti scrivo dai monti...
    a Pasqua e Pasquetta SOLE caldo e oggi il paesaggio è tutto imbiancato da mezzo metro di NEVE... da non credere!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao MarinaD! Da te la neve e qui tempesta! Ma non era "Marzo pazzerello"? ;)
      un abbraccio grande!

      Elimina