come fare

Come fare tè ed infusi freddi

lunedì, giugno 18, 2012


La frescura della montagna sembra, ahimè,  un lontano miraggio, passeggiare per strada è equiparabile ad una camminata sui carboni ardenti… la città è già rovente! Ma noi cipriaretroiste sappiamo come resistere alla calura estrema, avvalendoci, ad esempio, di sofisticati tè ed infusi freddi.

Come farli?
Io uso due diversi metodi, a seconda del tipo di tè.
1)       Da caldo a freddo: si fa un tè normalmente, poi lo si lascia intiepidire a temperatura ambiente (possibilmente coperto e riparato dalla luce) e si termina il processo in frigorifero. Questo è un metodo un po’lungo ma indispensabile quando si fanno infusi alla frutta, erbe o fiori, di modo che i principi attivi vengano correttamente estratti.
{credits}
2)       Da freddo a freddo: si versa acqua a temperatura ambiente e poi si lascia macerare il tè in frigorifero per 2-3 ore. Perfetto per i tè delicati, come il tè bianco ed il tè verde.

Nel caso utilizziate il secondo metodo, ricordatevi che la lunga fermentazione a freddo può agevolare la fermentazione batterica, il tè va quindi fatto e bevuto nell’arco di una giornata.
Una volta raffreddato, il tè può essere zuccherato con miele o sciroppo d’agave (si amalgano meglio anche a basse temperature) e si possono aggiungere fettine di limone o lime, petali di rosa, pezzetti di frutta, piccoli frutti rossi,  a seconda del tipo di tè utilizzato.
Ed ora, aspetto come sempre le vostre idee e le vostre ricette personali di infusi estivi!
{credits}
Ps- per chi se la fosse persa l’anno scorso, ecco qui la guida con i 10 eleganti rimedi anti afa e caldo estremo ;)

You Might Also Like

16 commenti

  1. Mentre sono al pc, in un caldo pomeriggio, la prima cosa che mi viene in mente è "chissà se bevendo le idee si rinfrescano?!". Il tuo vademecum è perfetto, anche se è più veloce bere un sorso della coca che è già in frigo! Accetto però i tuoi consigli sulla migliore marca di tè. Anni fa ne avevo trovato uno solubile abbastanza buono, e nel mio frigo ce n'era sempre una caraffa di vetro (la plastica non mi piace per il tè) con una gigante fette di limone sopra... poi è passato un inverno ed è come se si fosse azzerato tutto. Invece volersi bene è prepararsi un buon tè freddo per affrontare la calura pomeridiana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara-o anonimo (vuoi essere così gentile da firmarti di modo da poterti chiamare per nome?)
      io non sono un'esperta di té, piuttosto un'appassionata, ma sicuramente non utilizzo le buste con il preparato per il té freddo. Per un té di qualità è bene prediligere té sfusi (da acquistare nelle botteghe del té), per le versioni confezionate, invece, ecco la mia personalissima selezione:
      - Tè delle botteghe equosolidali, buonissimo, in tutti i sensi. Il té verde al gelsomino è quello che preferisco.
      - Per infusi speziati, le tisane della Yogi Tea.
      - Dammann con le sue eleganti bustine per tè sia classici che particolari
      Fammi sapere se li provi ;)

      Elimina
    2. Carissima Martina,
      scusami, ho dimenticato di firmarmi. Grazie dei bei consigli: proverò Yogi Tea e Dammann, che ho intravisto in una pasticceria dove dovrò tornare per provarlo! Sull'onda del tuo post, ho fatto il karkadè pompadour: non male anche se avevo un ricordo di un ottimo karkade sfuso acquistato in Egitto. Penso proprio che ricomincerò a preparare fresche bevande.
      A questo serve il tuo blog, no? A recuperare le buone abitudini o scoprirne delle nuove.
      Grazie,
      Cristina

      Elimina
    3. Scusami Cristina, pensavo fossi tu la "cristina" registrata di recente con account google. ;)
      Il Karkadè è tra i miei preferiti da fare freddo.. ne ho ancora di sfuso delizioso che mi regalarono tempo fa.. in effetti tra quello e le bustine c'è un abisso.. chissà che meraviglia quello egiziano!

      Elimina
  2. Io, lo confesso, bevo il tè freddo al limone, addolcito con fruttoso, della San Benedetto... ma sogno da sempre un infuso freddo al sapore di rosa!
    Ps. Ti aspetto su MarinaD ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Marina! Se trovo un infuso alla rosa degno di nota te lo faccio sapere ;)
      un abbraccio!

      Elimina
  3. perdonami il gioco di parole, ma cara mia con questo post mi hai attirato come 'un'oca a bere'!!!
    E mi sono andata subito a leggere il post dell'estate scorsa...delizioso!!!!
    xxx
    Marika

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marika! ;) devo venire a prendere un po' dei tuoi meravigliosi té da provare anche freddi ;)

      Elimina
  4. Grazie per condividere le tue buone idee,tutto fantastico per il calduccio!Io proverò con il té verde,che è quello che bevo sempre ma caldo,poi ti dico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nulla Cristina, sono felice di darvi qualche spunto ;) Il tè verde è ottimo anche freddo, da portare sempre con sé per una ricarica di antiossidanti freschissimi ;)

      Elimina
  5. Che bella idea ha avuto!!! Io vengo volentieri a bere un goccetto, Fulvia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accomodati Fulvia, oggi nel mio thermos c'è del Karkadé ;)

      Elimina
  6. grazie dei consigli...proprio ieri ho fatto un tè fresco in giardino...domani post!
    ti aspetto...baci da claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verrò a vedere il tuo té in giardino Claudette!
      Un abbraccio!

      Elimina
  7. Il post giusto per questa giornata rovente! A casa ho dell'ottimo tè bianco, lo proverò in versione fredda!
    Buona giornata!
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Delizioso il tè bianco! Buona giornata anche a te Mari! ;)

      Elimina