Audrey Hepburn

Guida ai saldi ponderati

lunedì, gennaio 14, 2013


La cipriaretroista in periodo di recessione  sa bene di non potersi permettere colpi di testa, ogni scelta dovrà essere oculata e ben ponderata.

 Innanzitutto i saldi sono un’ottima occasione per non rinunciare alla qualità:  non si vedrà mai una cipriaretroista fare infinite file nei negozi low cost per accaparrarsi il capo di grido della stagione; al contrario le è ben noto che è in questi momenti che bisogna cercare cappotti sartoriali, scarpe artigianali, filati preziosi.

 Onde evitare di riamanere sedotta dal canto delle sirene la cipriaretroista segue queste procedure:  
 1)      Analizza criticamente il suo armadio e guarda cosa manca (realmente)
2)      Scrive una lista di ciò che le serve e cercherà di seguirla fedelmente. 
3)      Al momento dell’acquisto si pone le seguenti domande: è di qualità? Mi dona?  Dov'è stato fatto? Con che materiali? 
4)      A pochi centimetri dalla cassa, un’ultima domanda:" quanto lo indosserò?" Una splendida prova del 9 è di dividere il prezzo dell’oggetto per le volte che si pensa di utilizzarlo. Con questo metodo di Marjorie Hillis si evitano moltissimi acquisti impulsivi.



Credete di aver bisogno di quei sandali gioiello o del vestito di pailettes? Ricordate che lo stile non è accumulo, ma portamento e capacità di selezione, pensate alle più grandi icone e ai loro capi divenuti i simboli della moda. Avete una giornata grigia? Allontanevi dai negozi e risollevatela con un cioccolatino, una buona lettura, un mazzo di fiori, una telefonata ad un’amica, una passeggiata  in una galleria d’arte.. i bisogni sono decisamente relativi!
Le mie cipriaretroiste sparse per il Bel Paese hanno fatto qualche bel affare? 

Ps- Se ve li eravate persi l’anno scorso, trovate spunti sui classici-basici dell’inverno qui.

You Might Also Like

18 commenti

  1. Eccomi presente, Marti...
    io ho fatto due o tre acquisti, ma il più importante è sicuramente un abito da sera nero dal taglio essenziale e scollatura particolare, perfetto per le tantissime serate di Gala che si susseguiranno durante il corso del nuovo anno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mari, per te che presenzi a molte serate così è un ottimo acquisto da fare nei saldi. Ognuno ha le sue occasioni d'uso ;)

      Elimina
  2. Ciao Martina,io sono una di quelle che buttano soldi,cioé,le tue parole sono un tesoro,saranno la mia guida,Grazie!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Analia,
      sei troppo generosa! Facci sapere se farai acquisti ponderati ;)

      Elimina
  3. Ciao! Hai proprio ragione! Ricordate che lo stile non è accumulo", questo pensiero mi piace proprio! Un bacio mp

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara MP,
      è proprio vero, in più un armadio affollato crea spesso molta confusione!

      Elimina
  4. Cara Marti, anno dopo anno sto affinando la mia tecnica di approccio ai saldi e ai capi super scontati (il discorso vale anche per outlet e sample sale) e si avvicina moltissimo a quello che hai descritto tu nel post. Cerco la qualità prima della marca... mi chiedo "se non ci fosse il nome sull'etichetta lo comprerei lo stesso?" Se la risposta è no lo ripongo. E a parte qualche piccolo sfizio non punto sul trend di stagione. I miei affari sono stati una stola in cashmere, una giacca di pelle e una maglia a righe misto lana e cashmere. Sono cose che metterò sempre volentieri per diverse stagioni!
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mari,
      la strategia di togliere virtualmente la marca dal capo prescelto è utilissima, perché spesso ne siamo molto condizionati. E piuttosto, aggiungerei, guardare con attenzione l'etichetta dei materiali con cui è stato fatto. I tuoi acquisti sono intramontabili, ottimo bottino! ;)

      Elimina
  5. Ciao cara....ottimi consigli. I miei acquisti sono stai una classica decoltè nera in vernice - un dolcevita classico di PRL e un piumino per la montagna.
    Un abbraccio Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Claudette,
      col classico non si sbaglia mai! :) UN abbraccio!

      Elimina
  6. Buongiorno Martina e buon anno! Io sono alla ricerca disperata di una stringata coda di rondine ma calzando il n° 35, l'impresa è ardua... Nei giorni scorsi, mi sono consolata con un pull over verde in cashmere di peso medio molto carino da poter sfruttare anche nei prossimi mesi.
    Grazie dei consigli, mi torneranno utili qualora mi assalisse lo shopping ossessivo compulsivo.
    Buona giornata.
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Barbara, che piedino di fata! Io, che ho un comunissimo 38 e di solito non arriva ai saldi, quest'anno sono stata fortunata e ho trovato proprio delle stringate (con punta decorata a coda di rondine ed impunture) artigianali. Il pullover in cashmere credo che te lo stia godendo molto con questi freddi glaciali ;)

      Elimina
  7. Cara Marti, i saldi sono una opportunità non una corvée, saggezza e misura come tu consigli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara zia, equilibrio innanzitutto! ;)

      Elimina
  8. Parole sante, abbasso l'accumulo! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Torino Style, felice di saperti dei nostri!
      un bacione anche a te

      Elimina
  9. Il punto 4 è veramente importante... anche per non creare dipendenza da accumulo.
    Brava. Ciao ;)

    RispondiElimina