consumare

Sobrietà

martedì, gennaio 14, 2014

Gennaio, a capo di tutto l'anno, è sempre colmo di buoni propositi. Lasciando quelli molto ottimistici a settembre, in questo periodo amo scovare grandi pensatori del passato- o anche carismatici attivisti contemporanei- per tenere ben salda la mia idea di vivere.

Pepe Mujica, presidente dell'Uruguay:

«La mia idea di vita è la sobrietà. Concetto ben diverso da austerità, termine che avete prostituito in Europa, tagliando tutto e lasciando la gente senza lavoro. Io consumo il necessario ma non accetto lo spreco. Perché quando compro qualcosa non la compro con i soldi, ma con il tempo della mia vita che è servito per guadagnarli.
E il tempo della vita è un bene nei confronti del quale bisogna essere avari. Bisogna conservarlo per le cose che ci piacciono e ci motivano. Questo tempo per se stessi io lo chiamo libertà. E se vuoi essere libero devi essere sobrio nei consumi. L’alternativa è farti schiavizzare dal lavoro per permetterti consumi cospicui, che però ti tolgono il tempo per vivere”.

You Might Also Like

9 commenti

  1. La sobrietà non solo è etica ma è anche elegante, ricordiamo il “less is more!” di Mies van der Rohe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente vero zietta. Tuttavia "less is more" credo sia tra le frasi più abusate degli ultimi anni..hai voglia di dare un po' di ripetizioni a certe "giornaliste"?

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. So che la frase è usata per propagandare il minimalismo chic nella moda ( e va anche bene) come l'altra di Chanel (eleganza è togliere, non mettere) o il mitico "Ornamento e delitto" di Adolf Loos che fu una delle bibbie del razionalismo (che anche lui ha le sue superfetazioni pretenziose) ma forse vuol dire che una inconscia ribellione contro l'inutilmente aggiunto è intrinseca alla nostra natura.... come anche il bisogno di eccedere, oscilliamo fra due fronti!

      Elimina
  2. Cara la mia Dama Bianca,
    non ho potuto fare a meno di segnalare il tuo post ad un'amica: questa mattina tre classi delle superiori hanno trovato sui loro banchi le parole di Pepe Mujica, che tanto mi ricordano il nostro Latouche... :)
    Un abbraccio forte,
    Lily

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lily, questo è davvero uno splendido regalo. Ti ringrazio infinitamente, non sai quanto mi rende felice sapere che delle menti giovani possano essere sollecitate dai pensieri del mitico Pepe Mujica!
      ps- le idee di Latouche senz'altro sono molto affini; sentendolo però parlare dal vivo ho avuto la percezione sì di grandi idee ma poca praticità se confrontate al modus operandi di altri intellettuali che forse sarebbe più opportuno chiamare attivisti. Avremmo modo di parlarne ;)

      Elimina
    2. Martina mia,
      pendo letteralmente dalle tue labbra, ma credo sarebbe un delitto se certe cose le spiegassi solo a me: devi assolutamente fare altri post come questo! Dopotutto questo non è lo spirito che anima la nostra Madama Bianca?! ;)

      Elimina
    3. Al solito sono tonta! Era sottinteso che il contesto per trattare questi temi fosse il blog! Perdona il mio egocentrismo... ;)

      Elimina
    4. No no Lily, avevi capito bene! Ne avrei parlato con te personalmente per non tediare chi magari non ne era interessato ma magari potrei trovare una diplomatica via di mezzo. :) Bonne Nuit!

      Elimina