casa

Fiori freschi

mercoledì, marzo 05, 2014


Un post veloce care cipriaretroiste, per festeggiare l’arrivo di marzo (e quindi l’imminente-speriamo-Primavera) e i titubanti raggi di sole che hanno preso il posto dei diluvi universali di questi giorni.
Come portate la Primavera in casa?
Io spesso con dei fiori freschi da accomodare in un semplice vaso di vetro trasparente nel tavolo della sala.
I miei preferiti sono i fiori bianchi, quindi rose, gardenie, camelie ma anche ranuncoli, peonie e tulipani.
L’ultima volta mi sono lasciata sedurre da tulipani rosa pastello, promemoria floreale per vivere la “vie en rose”.



E voi? Amate i fiori freschi in casa? Se sì, quali preferite?

MB

You Might Also Like

7 commenti

  1. I fiori sono sorrisi... i miei preferiti i fiori di campo e, per le composizioni più sofisticate, i gigli, quelli della Madonna o di Sant'Antonio, non i lilium. A proposito avete mai visto un giglio martagone? La nostra pin up dei fiori selvatici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poteva mancare all'appello la nostra esperta di fiori? :)

      Elimina
  2. Cara Martina,
    sai già del mio amore per i papaveri e, tra i fiori coltivati, per i tulipani e... mai come in questi giorni, che ho un bisogno assoluto di energia, li desidero rossi, rossi, rossi!!! Oggi mi immergerei nel rosso, pensa che stamattina mi sono regalata la coccola di una tisana "fuoco del camino" che, essendo sfusa, ho preparato abbondando nelle dosi, in modo tale da bere puro color rosso! :)
    Ps: devo fare un giretto in rete per scoprire qual è la varietà suggerita da Annita...
    Ps bis: Delizioso il modo di proporre i tulipani dell'ultima immagine... Mi sa che la copio! Martina, come lo vedi da centrotavola? Magari meno sviluppato in altezza... Mi piacciono i fiori a tavola; di norma scelgo piccole soluzioni individuali a guisa di segnaposto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lily so della tua predilizione per il rosso, è forse il tuo colore guida? :) In tavola anche a me non dispiacciono i fiori ma a due condizioni: 1- che non interferiscano mai nel campo visivo tra i commensali (e quindi composizioni basse) 2- che non siano troppo profumati, altrimenti infastidiscono nella percezione degli odori/sapori.
      un abbraccio!

      Elimina
    2. Buongiorno Martina,
      sai che il mio colore è da sempre il nero, almeno nell'abbigliamento, per giunta tutto l'anno, giusto con qualche concessione al grigio e al bianco: ostinazione e caparbietà! :)
      In compenso sì, amo i fiori rossi! Se il rosso sia il mio colore guida? In certi momenti in cui sono più stanca, mentalmente e fisicamente, di certo lo è, ma non credo lo indosserei, fosse anche un semplice accessorio... Al limite nella declinazione del bordeaux, come già accade, specie se cangiante, nella combinazione lino-seta: ho una stola così, effetto stropicciato, che mi ricorda i petali di un papavero "venefico" e, effettivamente, è un po' un mio accessorio feticcio. Tuttavia, e chiudo, ho lunghi periodi blu e turchese, quest'ultimo colore pare mi appartenga molto perché legato al mio segno zodiacale, il sagittario... Immagino che il tuo colore guida sia il bianco ;)
      Tema composizione floreale: ho realizzato giusto ieri due semplicissimi mazzolini odorosi con un bocciolo di rosa bordeaux e rametti di rosmarino trattenuti da un nastro di raso che riprendeva il colore del fiore... Il profumo delle erbe aromatiche a tavola non mi spiace affatto, purché, come dici tu, dosato e discreto... Timo, mentuccia, spighe di lavanda rubate al giardino... Amo! :)

      Elimina
  3. Io adoro le peonie, peccato che durino troppo poco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo.. ma quell'attimo è comunque meraviglioso!

      Elimina