casa

Le madeleines di Proust

lunedì, novembre 16, 2015

Piccole conchiglie profumate di burro e limone. Per Proust un ricordo immediato all'infanzia, per noi un modo per lenire il cuore e andare avanti quando il mondo si riempie di orrore e violenza.
Per farle serve tempo e delicatezza, l'impasto deve essere fatto con maestria e la cottura monitorata con attenzione. Bastano pochi minuti di troppo e le madeleines, dispettose, si abbrustoliscono o creano antiestetiche protuberanze.
Ma quando le curi con dovizia, danzano fuori dai loro stampi e incantano come sirene.

Ingredienti (per 18 madeleines)

3 uova
130 g zucchero
200 g farina
10 g lievito
200 g burro fuso
2 cucchiai di miele
60 ml latte
1 cucchiaio di scorza di limone
2 cucchiai di zucchero a velo (a piacere)
burro per imburrare

Procedimento

Metti le uova con lo zucchero in una ciotola e montale con un frullino elettrico finché saranno gonfie e spumose. Setaccia sopra la ciotola la farina e il lievito, amalgamandole al composto con una spatola, un po' alla volta.
Unisci in una brocca il burro fuso lasciato intiepidire, il latte, la scorza di limone e il miele. Mescola e aggiungi agli ingredienti secchi, amalgamando con una spatola. Fai riposare per 30 minuti in frigorifero.
Prepara due stampi da madeleines imburrati e infarinati, scuotendo via l'eccesso e accendi il forno a 190°.
Metti l'impasto in una sac à poche con bocchetta liscia, poi riempi gli spazi avendo cura di arrivare al massimo a due terzi. Inforna su una teglia e cuoci per 5 minuti, poi spegni il forno e lascia riposare per un minuto. Abbassa la temperatura a 160° e riaccendi il forno. Cuoci per altri 20 minuti, poi sforna le madeleines e attendi 5 minuti prima di girarle su una griglia di raffreddamento.
Cospargerle di zucchero a velo (a piacere, a me piacciono anche “nude”).


[ ricetta di Csaba dalla Zorza ]


You Might Also Like

2 commenti

  1. cara martina,
    anch'io sono una golosa di madeleines, io e mia sorella le abbiamo fatte da poco per una cena con amici:-) Anche a noi ricordano Proust e le lezioni di francese ...
    un bacio
    daniela da infusodiriso.wordpress.com

    RispondiElimina
  2. cara Daniela,
    bel connubio lezioni di francese e madeleines,
    un abbraccio
    M.

    RispondiElimina